Incontrare gli chef

LEO BESNARD

Leo Besnard è un affermato chef svizzero che si è fatto un nome nel mondo dell'arte culinaria. Appassionato di gastronomia e alla ricerca dell'eccellenza, Leo Besnard ha attirato l'attenzione e il riconoscimento per le sue eccezionali capacità in cucina. A soli 26 anni ha ottenuto una prestigiosa stella Michelin per il suo lavoro presso il rinomato ristorante L'Oiseau Blanc nel quartiere Péninsule di Parigi. Oggi, come capo chef dell'Auberge du Lion d'Or a Cologny, in Svizzera, lo chef Besnard continua a stupire con il suo approccio innovativo e contemporaneo alla cucina francese. I suoi piatti sono una testimonianza della sua creatività, del suo gusto squisito e della sua dedizione a far emergere il meglio degli ingredienti.

PIERRE HERMÉ

Pierre Hermé, miglior pasticcere del mondo nel 2016 e già collaboratore di case prestigiose come Gaston Lenôtre, François Clerc, Ladurée e Fauchon, è riconosciuto come uno chef rivoluzionario nel campo della pasticceria. È il creatore del concetto di "Haute-Pâtisserie" e si distingue per le sue creazioni pure e senza fronzoli, che offrono combinazioni uniche di gusti e sapori ispirati ai suoi viaggi e ai suoi ricordi.

Soprannominato il "Picasso della pasticceria", Pierre Hermé è noto per la sua eccezionale creatività, in particolare per i suoi macaron, vere e proprie opere d'arte commestibili. La sua eredità continua a ispirare i pasticceri di tutto il mondo. Ogni sua creazione incarna l'eccellenza della pasticceria francese, scuotendo la tradizione e spingendo indietro i confini dell'innovazione.

Ormai a capo di un impero, Pierre Hermé è finalmente arrivato a Monaco, con Komo Monaco.

AMELIE LACROIX

Nata in una famiglia di ristoratori, Amélie Lacroix ha sviluppato una passione per il servizio che l'ha portata qualche anno dopo a intraprendere una carriera nella sommellerie. Dopo aver studiato gestione alberghiera e della ristorazione, ha consolidato il suo interesse per il vino attraverso vari stage. Si è poi specializzata in sommellerie al Dorchester di Londra sotto la guida di Alain Ducasse. Desiderosa di ampliare i suoi orizzonti, Amélie si è trasferita in Australia per affinare le sue capacità di sommelier presso il Fine Dining Rockpool Bar & Grill di Melbourne, costruendo un'impressionante carta dei vini e ampliando la sua conoscenza dei vini stranieri. Nel 2020 è partita per lavorare in un vigneto in Nuova Zelanda, immergendosi nella viticoltura. Un anno dopo arriva in Svizzera e diventa sommelier a Le Vallon, prima di assumere il ruolo di capo sommelier al prestigioso Lion D'or di Cologny. In collaborazione con Fabien Mene, Miglior Sommelier della Svizzera 2021, Amélie si dedica alla ricchezza dei vigneti svizzeri. Con una grande esperienza e una profonda passione per il vino, porta una prospettiva e una competenza uniche in ogni bicchiere servito, assicurando un'esperienza enologica eccezionale agli ospiti di Le Vallon e Lion D'or.